L'entraînement naturel

Trovare 3 culture Forza Educazione fisica

Rapporto

L'attività è una legge di natura

In natura, ogni essere vivente raggiunge il suo completo sviluppo fisico con il semplice uso dei suoi mezzi di locomozione, difesa e lavoro. Tanto che l'uomo non aveva bisogno di "educazione fisica" fintanto che doveva mantenersi e garantire la propria sicurezza attraverso la propria attività.

Ha raggiunto il suo sviluppo fisico integrale vivendo all'aria aperta e praticando solo le attività fisiche naturali e utilitaristiche per le quali il suo corpo è appositamente adattato.

Educazione ragionata e metodica

Oggi è impossibile, con il moderno stile di vita, raggiungere la perfezione fisica, affidandosi solo al proprio istinto per praticare attività naturali. Le nostre condizioni di vita ci risparmiano in parte lo sforzo di soddisfare i nostri bisogni e adattarci ai vincoli della natura. Tuttavia, il nostro organismo è rimasto fisiologicamente lo stesso. Le sue capacità di sviluppo sono invariate.
Pertanto, tutti devono compensare queste carenze per raggiungere il loro completo sviluppo fisico. E poi, volontariamente, deve:

  • Dedica tempo sufficiente all'azione fisica
  • Usa gesti naturali per la sua specie, cioè camminare, correre, saltare, arrampicarsi, ecc … all'aria aperta
  • Produrre, senza danneggiare il proprio organismo, una dose di attività vicina a quella di un'intera giornata di vita all'aria aperta, nel suo stato naturale

Hebertismo

Il Metodo Naturale è semplicemente l'adattamento alle condizioni del nostro attuale modo di vivere dei mezzi impiegati dagli esseri viventi nello stato naturale per acquisire il loro sviluppo fisico integrale.

L'hebertismo è l'implementazione del "Metodo Naturale" dell'educazione fisica. Si basa sul ritorno ragionato all'attività fisica nelle condizioni più naturali possibili. È stato creato nel corso del XX secolo da Georges Hébert.

Già nel 1913, la fama chiamò molto rapidamente il "Metodo Naturale", "Metodo Hébert" e poi con un derivato del suo nome, "Hébertisme".
È quindi la sua azione, la sua opera, che hanno preso nel tempo il nome di "ebertismo". A seconda del paese (Francia, Germania, Belgio, Brasile ecc.) o delle istituzioni (vigili del fuoco, scout, esercito, ecc.) è uno dei due termini che viene usato e conosciuto.

Istruzione completa: le 3 culture

1° Cultura del corpo

L'hebertismo utilizza tutti i gesti specifici dell'uomo, vale a dire camminare, correre, saltare, arrampicarsi, lanciare, ecc … producendo una dose di attività vicina a quella che rappresenterebbe un'intera giornata di vita in mezzo alla natura.

La moltitudine di esercizi naturali e utilitaristici offerti assicurano lo sviluppo fisico integrale, aumentano la resistenza organica, il respiro e la resistenza, sviluppano l'intera muscolatura, velocità, abilità, equilibrio, ecc …

La pratica all'aperto consente di godere dei benefici dell'aria, dell'acqua e del sole, oltre a indurire il corpo al freddo o al caldo, rafforzando così l'immunità naturale.

2° Cultura dell'azione

Per sviluppare energia, coraggio, forza di volontà, compostezza e tutte le altre qualità di azione, devi affrontare difficoltà reali durante le sessioni di allenamento. Saltare ostacoli reali, salite più o meno difficili, passaggi equilibrati in altezza, lotte di ogni tipo…, sempre adattate alle capacità individuali, sono i modi migliori per sviluppare queste qualità di azione.

Questi esercizi hanno anche un'ovvia utilità che è preziosa in situazioni stressanti, o pericolose, vertiginose o addirittura drammatiche (incendio, incidente, disastro naturale, ecc.).

3° Cultura etica

La forza fisica acquisita, a sua volta rafforzata dalle qualità di azione che amplificano notevolmente il campo di possibilità di azione, può purtroppo essere utilizzata per scopi dannosi. Molti "bruti" possiedono una forza che usano per commettere i loro misfatti o aggressioni.

Un'etica, basata sulla superiorità della ragione, deve presiedere all'uso della forza acquisita. La ricerca della beneficenza, dell'aiuto reciproco, del rispetto o della dedizione in tutte le sue forme, in una parola "altruismo", deve portare al compimento di una perfetta educazione nel senso nobile e vero del termine.

Il corpo è un tutto.

Così come non c'è bisogno di cercare di svilupparlo "a pezzi", anche il fisico e il mentale sono inseparabili.

Forza

La vera forza

In campo puramente fisico, la forza consiste nel possedere un certo numero di qualità: resistenza organica, muscolosità, velocità, abilità, ecc., e di essere in grado nelle diverse famiglie di esercizi.

Nel campo dell'azione, la forza consiste nel possedere energia, forza di volontà, coraggio, ecc. Le brillanti qualità fisiche possono essere distrutte se non sono supportate da queste cosiddette qualità di azione.

In campo etico, si tratta di sviluppare una forza morale orientando i sentimenti in un percorso utile e altruistico. La vera forza deve essere vista come il risultato di queste tre forze particolari.

"Sii forte per essere utile"
Georges Hébert

 

 

Educazione fisica con il metodo naturale

Definizione di educazione fisica

Da quanto sopra, Georges Hébert ha dato questa definizione di educazione fisica:

Azione metodica, progressiva e continua, dall'infanzia all'età adulta, con l'obiettivo di:

  • Garantire lo sviluppo integrale,
  • Aumentare le resistenze organiche,
  • Evidenzia le abilità in tutti i tipi di esercizi naturali e utilitaristici essenziali: camminare, correre, saltare quadrupedia, arrampicarsi, bilanciare, lanciare, sollevare, difendere, nuotare,
  • Sviluppare l'energia e tutte le altre qualità di azione,
  • Subordinare il tutto a un'idea morale dominante: l'altruismo.

Precedente Successivo

Un bell'esempio di formazione di una materia particolarmente sviluppata (A. Fain – Brasile)

https://www.youtube.com/watch?v=vlsA0pa5N0s Alla pagina successiva